Se stai cercando notizie sull'art. 42 bis del D. Lgs. 151 del 2001 relativamente alla sua applicabilità alle Forze Armate e Forze di polizia oppure sulla durata del beneficio, ovvero quali siano gli atri requisiti della norma, allora sei nell'articolo giusto!

In molti hanno scritto allo Studio Legale Marro chiedendo informazioni circa l'applicabilità del trasferimento temporaneo di tre anni per la tutela del minore al personale militare e delle Forze di polizia ed è per questo che abbiamo deciso di fare un pò di chiarezza anche con l'ausilio degli ultimi casi trattati dallo studio.

Se stai cercando notizie sull'art. 42 bis del D. Lgs. 151 del 2001 relativamente alla sua applicabilità alle Forze Armate e Forze di polizia oppure sulla durata del beneficio, sei nell'articolo giusto!

In molti hanno scritto allo Studio Legale Marro chiedendo informazioni circa l'applicabilità del trasferimento temporaneo di tre anni per la tutela del minore al personale militare e delle Forze di polizia ed è per questo che abbiamo deciso di fare un pò di chiarezza.

 

LA SENTENZA DEL CONSIGLIO DI STATO N. 1896 DEL 2019

La sentenza del Consiglio di Stato n. 1896 del 2019 sembrerebbe...

Eccezionale vittoria al Consiglio di Stato per lo Studio legale Marro e per i suoi assistiti in merito al trasferimento temporaneo ex. art. 42 bis del D. Lgs. 151 del 2001.

In particolare lo studio si è occupato del caso di un finanziere a cui era stata respinta la richiesta di assegnazione temporanea ex. art. 42bis del D.Lgs. 151 del 2001. Il motivo a sostegno del diniego era unicamente il rilevante deficit dell'attuale sede di servizio in Sardegna.

A seguito

Molti utenti hanno inviato quesiti allo Studio Legale Marro per comprendere se fosse possibile assistere il disabile con i permessi ex. art. 33 L. 104 del 1992 nel caso la persona da assistere sia distante oltre 150 Km dalla sede di lavoro del dipendente, ma in particolar modo quali siano i documenti idonei a comprovare la presenza del lavoratore.

La risposta è senz'altro affermativa ma occorre conoscere alcuni aspetti della problematica al fine di non incorrere in errori o limitazione del beneficio. Facciamo un pò di chiarezza. 

LA LEGGE 104 DEL 1992 E SUCCESSIVE MODIFICHE

La legge 5 febbraio 1992,

Lo studio legale Marro, tra gli atri, si è occupato di una problematica che ha interessato un militare dell'Arma a cui sono stati negati i diritti di cui all'art. 41 del DPR 51 del 2009 ovvero quelli riguardanti la tutela delle lavoratrici madri e dei padri. Nel caso di specie il militare aveva chiesto i seguenti benefici: riposi giornalieri per il padre; l'esonero dal servizio notturno fino al terzo anno di vita del figlio e l'esonero dall’impiego in servizi continuativi articolati sulle 24 ore. Il militare, addetto alla Centrale Operativa, si vedeva costretto a chiedere tali benefici in quanto la madre del piccolo era titolare di una palestra con l'impegno di dover chiudere la stessa non prima delle ore 23 di ogni giorno a causa dei corsi che in essa venivano svolti, con la conseguente impossibilità ad accudire il fanciullo soprattutto in orari serali e durante le prime ore della notte.